La salute vien mangiando?

Potremmo disquisire ore su quali cibi fanno malino, male o malissimo. Su quale condotta alimentare sia corretta, mediamente corretta, sbagliata, da ciccioni.

Ho creato il blog per provare nuove strade (sìsì, sono una a cui piacciono le emozioni forti ;) e l'ho tenuto perché mi sono detta che un modo per rendere buono il cibo sano ci doveva pur essere e lo volevo scoprire insieme a voi. Ogni tanto ho preso una deriva ricca di peccato, ma del resto dobbiamo pur capire dove si insidia il male per poterlo rifuggire... ^o^

Guardate qui, potremmo trovare degli spunti di riflessione. Alcuni agghiaccianti.

Più ci penso, più ne parlo e meno riesco a prescindere da certe morigeratezze. Nonostante non abbia ancora trovato le formule magiche qualche superfigata mi è venuta.

Oggi vi parlo della salsa Benedetta.
Quando ho aperto il blog questa settimana ho visto un tripudio di colazioni all'americana e salse olandesi: il tempo dell'MTChallenge era arrivato e il piatto era stato scelto da Roberta, che mi è tanto cara.
Perché non partecipare? Sembra divertente!

Sono andata a leggere il regolamento. 0.o'

Il tempo che l'ho letto e l'ho capito e ne ho introiettato le implicazioni per il futuro avevo già consumato l'energia a disposizione per l'esecuzione. Manco agli oscar ci sono tutte quelle indicazioni, manco le borse di studio per gli stage al Parlamento Europeo (??) richiedono una simile partecipazione. Bisognerebbe far scrivere loro le regole per essere un buon politico, vedi come l'assenteismo scende e la produttività cresce.
Costanza, aderenza e precisione. Ho presto capito che non fa per me, il challenge. Ma l'uovo sì.

L'uovo fortunato e la Salsa-Pesta Benedetta
La salsa è benedetta perché il bambino 36N con cui vivo (di norma denominato il commensale) mangia i broccoli senza saperlo e perché è piena di proprietà nutritive e resta sfiziosa pur non avendo grassi cattivi e sale aggiunto.

Per un pasto equilibrato e un pieno di antiossidanti e vitamine (per persona):

100 g di Broccolo fresco, lavato, tagliato a pezzi grossi
1 cucchiaio raso di Curcuma in polvere (se la trovate fresca speditemela!)
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di Crema Tahini
Aglio fresco (qualche lamella)
Succo di 1/2 limone
6 gherigli di noci (io ho usato quelle Pecan)
olio EVO
per la versione piccante:
1 cucchiaino di harissa o 1/2 peperoncino

un uovo (da fresco a freschissimo, altrimenti lasciate stare)

un paninetto di farina integrale


mangiar sano


Sbianchire il broccolo (sbollentarlo in acqua bollente fino a che non riprende il bollore, scolarlo riciclando l'acqua e passarlo sotto acqua fredda corrente). Rimettere l'acqua sul fuoco e appena inizia nuovamente a bollire spegnere il fuoco e mettere l'uovo (se l'uovo è fresco non si disperderà nell'acqua, se non è freschissimo ci si può aiutare creando un piccolo mulinello d'acqua nella pentola prima di versarlo).
Tagliare a metà il panino e metterlo a scaldare in un padellino. Fronte e retro.
Mixare tutti gli ingredienti eventualmente aggiungendo un cucchiaio d'olio e due cucchiai di latte di soia o acqua.
Il sale non c'è, non l'ho dimenticato.





Scolare l'uovo (appena l'albume non è più trasparente) con una schiumarola e appoggiarlo sulla carta assorbente giusto il tempo di mettere una dose generosissima di salsa (è un pesto ma la volevo chiamare Benedetta quindi la chiamo salsa-pesta, ok?!) sulla base del panino, adagiare l'uovo, versare qualche goccia di olio EVO, terminare con la salsa. Credermi. Addentare.

video
(scusate, è più forte di me... inizierò a fare video HD appena scopro come fare)


Ho fatto un corso (chi mi segue in FB avrà notato la mise asettico-bucolica) dove si spiegano le implicazioni del cibo nella prevenzione di alcune malattie e tumori. Dove si spiega come mangiare sano veramente. Come aiutarsi in caso di malattia conclamata.
Ovviamente era un corso introduttivo, ma credo che farò tesoro di quanto detto.
Per approfondimenti qui.




10 commenti:

  1. Evviva: un nuovo modo di mangiare i broccoli visto che li mangio almeno 1 volta la settimana...
    Mi sembra un panino davvero invitante quindi terrò in mente il suggerimento.
    Ciaooo

    RispondiElimina
  2. Anch'io volevo partecipare al challenge di questo mese ma come hai detto tu.... Appetitosa questa versione, mi piace un modo diverso per mangiare i broccoli che non mi vanno mai né giù né su.
    P.s le spese delle famiglie di alcuni paesi sono agghiaccianti.

    RispondiElimina
  3. Adoooro la tua salsa super-sana! noci, tahin, harissa..dillo che l'hai fatta pensando a me! ;)

    RispondiElimina
  4. @Robi: lo è, contro ogni aspettativa. ;)
    @Silvia: il vantaggio di questa versione del broccolo è che non sai che lo stai mangiando. Santa Curcuma proteggici tu :)
    @Peanut: of course! ;)

    RispondiElimina
  5. Che figata questa salsa!!!Mi sa che la rifarò, magari per condire della pasta integrale.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. bellissimo il link con le "tavole" da tutto il mondo.. grazie

    RispondiElimina
  7. Cavolo sono assorbita da quel che sto facendo e ho totalmente abbandonato il blog... sorry :(
    back soon! :))

    RispondiElimina
  8. Che bontà esagerata deve essere questo panino?? Mi vergogno quasi a chiamarlo semplicemente "panino"...è un piatto meraviglioso!!!
    Spero ti faccia piacere sapere che ti ho assegnato un piccolo riconoscimento e, se ti va, puoi passare da me per prelevare il banner da esporre nel tuo stupendo blog http://paroleinpadella.blogspot.it/2014/04/il-primo-compleanno-e-il-primo.html
    A presto!
    Alessia

    RispondiElimina