Foodfriends IL contest

Ho mai raccontato del mio penoso e imbarazzante approccio alla blogosfera?

Come dice Roby evito anche io di 'copiare' dagli altri blog.
Ma una volta non li guardavo proprio.
Non certo per arroganza, anzi.
Un po' perché sono scarsa da morire nel seguire le ricette e in più non mi diverto affatto a farlo (e poi generalmente rendo al meglio quando ho la rivelazione*).
E un po' perché mancava la relazione.

Sono passati mesi prima che iniziassi a interagire, commentare, leggere pagine e pagine... perché mi chiedevo: ma chi sono questi qua? Non so nulla di loro. Loro non sanno nulla di me. Che je dico?

Dopo aver pensato giorni sull'opportunità di farlo ho commentato il post di una (nonfood)blogger e mi sono sentita in dovere di scriverle una e-mail per presentarmi. E' stato proprio più forte di me. Del tipo, ho pensato, che se ti scrivo dalla mia e-mail personale con nome e cognome è un po' come stringerci la mano. E poi ho il diritto di parlare di te e dei fatti tuoi.
Non ho mai ricevuto risposta. Eh sì che, giuro, era una mail davvero carina e breve. Un po' ci sono rimasta male.
Ma con questo, cosa volevo dire?
Che per me i rapporti in rete devono sfociare per forza nel desiderio di conoscersi e vedersi, magari non succede perché io abito a Como e l'altro a Mazara del Vallo, o magari solo perché l'altra persona non ha il mio stesso bisogno di fisicità, ma un pochino di realtà, anche solo desiderata, mi è necessaria.

Ora ho compreso che non funziona così. Siamo tutti amici a priori, con delle simpatie più o meno evidenti e trascinanti, eventualmente ci si vede, se pisci fuori dal vasino ti tolgo dalla blogroll. Sbaglio?
Io adesso ho una lista di preferiti.
E cado comunque nello stesso tranello. Seguo la persona, prima del blog, e raramente esploro nuovi territori.

Per i primi blog che ho iniziato a seguire, quelli che hanno aperto la strada a tutti gli altri, è stato l'opposto: ho prima incontrato le persone e solo poi iniziato a seguirne i blog.

Ho fatto un bel corso sulla panificazione dove ho conosciuto Paola e Adriano. Un corso quasi inutile, per me!!, perché io ero completamente digiuna ed ero invece circondata da impastatori esperti e tutti dotati di lievito madre nonché di una certa dimestichezza con l'argomento e le macchine. Non c'ho capito 'na fava insomma, ma lo rifaccio, eh, eccome se lo rifaccio!.
E di queste persone con una in particolare, tra le blogger almeno, sono rimasta in contatto e ci scriviamo. wow wow sì sì, ci scriviamo!!
E' la biondina di Non tutto fa brodo, Linda.

Il nostro limite blogosferico è che lei ama fare i dolci ed è tutta una misura e un calcolo e una precisione. Come me, no? :/

Ho provato prima a fare i baci morbidi (li linko perché secondo me meritano).
Li avevo scelti per i pochi ingredienti.

"Ce la puoi fare, ce la puoi fare. Pochi ingredienti, pochi passaggi, ce la puoi fare!"
Una fava secca!

Mi sono perfino confrontata con la bella Linda direttamente, che quando ha sentito le N variazioni casuali apportate mi ha risposto, cercando di mantenere uno spirito positivo: "Prova questi che sono meno delicati". Lo sconforto si tagliava, non solo si intuiva.

E così, Siorri e Siorre, ecco a voi iiii BI.SCO.TTI!
(vi sento che avete voglia di esultare, non fate i timidi...)

E son pure BU.O.NI.

Ho cambiato un pochino la ricetta. Ecche ve lo dico affà? 

Ciboforme reinterpreta per Voi i
(hhhhaaaaa - la folla in delirio)

Riporto entrambe le misurazioni (sue-mie)
150100 gr zucchero
150100 gr burro a temperatura ambiente
380300 gr farina 00
510 grammi di lievito vanigliato
(no latte) 40 ml da latte
200180 gr di gocce di cioccolato fondente
pizzico di sale
banana (la mia era piccola. Fammi vedere! quella che hai va bene ;)

Procedimento (copiato, ma adattato alle mie esigenze)
Mescolare burro e zucchero fino ad ottenere una consistenza spumosa.
Aggiungere la banana schiacciata e il pizzico di sale.
Aggiungere la farina setacciata con il lievito.
Io non avevo le gocce e ho triturato alla meno peggio una stecca di cioccolato iniziata. E si vede. Non fatelo, perché l'impasto si colora con le briciole più piccole che si sciolgono e i pezzi più grandi poi non li si gestisce facilmente. Soprattutto quando devi fare le fette.
Realizzare tre salsicciotti (io ne ho fatto uno gigante, causa pezzi grossi di cioccolato).
Avvolgere i salsicciotti con della pellicola e porre in freezer per mezzoretta a solidificare.
Scaldare il forno a 160°.
Tirare fuori i salsicciotti dal freezer e tagliare a fettine di circa mezzo cm di spessore, adagiare su una teglia ricoperta di carta forno e infornare per circa 15 min.
Far raffreddare su una grata.
Quando sono freddi trasferire in un contenitore possibilmente ermetico.
Buoni da subito, migliorano dopo qualche giorno!

























*Per chi si fosse collegato ora ai miei deliri ricordo che La rivelazione è quel momento di isolamento e  di fusione con il frigo e la dispensa in cui il cervello corre veloce tra i possibili accostamenti fino a che arriva all'improvviso l'accoppiamento giusto, quello perfetto (almeno a priori), la rivelazione, appunto.

Con questa ricetta partecipo con enorme piacere al superamicoso contest della mia cara e stimata amica Roberta. Che, posso dire con una punta di orgoglio, è rimasta in contatto con me anche dopo avermi conosciuta live. :p

Un 'Brave!' a Roberta de Il Senso Gusto e a Silvia di Kitchenqb per questa foodblogdichiarazione d'amore e grazie.

Foodfriends: il contest de Il Senso Gusto












29 commenti:

  1. AHah a prescindere dal fatto che mi fai morire e che ormai la reflex ha preso piede, questi biscotti (poco poco modificati) mi fanno morire. Sembrano divini ! Complimenti mia cara:
    STANDING OVATION ... CLAP CLAP CLAP
    Detto questo, trovo tu abbia perfettamente ragione sul mondo blogger che, a volte, é proprio infame. Ma alcune reti di amicizie si creano e chissà che un giorno non cucineremo una cena tutte assieme? Tu magari porti la macchian forografica?ahah scherzo, a te l'onore del polpo :) :) :)

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe, certo, anche perchè io non ce l'ho una Reflex mia. Uso quella del commensale. e poi si sa:
      Posto che vai, polpo che porti. ;)
      bacio

      Elimina
  2. Linda è stata la mia ancora di salvezza in un periodo piuttosto difficile e continua ad essere un prezioso punto di riferimento. E’ di una dolcezza e simpatia uniche e la gioia di averla potuta conoscere di persona non ha prezzo. Sono tornata a scrivere sul blog dopo crisi improvvisa proprio con questi suoi biscotti. Come potrei non esserci affezionata? Piacere di scoprire te grazie a lei. A presto, buona giornata ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede!!!! Ricordo benissimo il tuo rientro.. E non dico altro altrimenti mi commuovo.. Un bacione!

      Elimina
    2. Quindi quando daranno il 'via' al voto popolare, quello da casa, posso contare sulla tua telefonata da rete fissa! ;)
      Linda è adorabile sì, ma non tesserne troppo le lodi che poi si monta la testa! Già è bionda... ;)
      Un bacio ad entrambe!

      Elimina
  3. Mi sono rovesciata dal ridere per la citazione :-) e poi sono arrossita per questa dichiarazione d'amore.. Ti lovvo un sacco anche io e sono molto proud del tuo risultato! :-) che dire poi delle foto? FA.VO.LO.S.E! A prestissimo! E anche al prossimo corso ;-)

    RispondiElimina
  4. non ti farò i soliti complimenti per la ricetta (copiata peraltro) ma ti segnalerò solamente che ti ho donato il premio come blog affidabile in quanto so quanto tu ne sia amante.

    ps anche io ho partecipato a questo contest quindi spero tu non vinca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [Oggi ho scoperto che ridere 'di naso' mentre mangi quinoa e lenticchie non ti risparmi dal soffocamento.]

      Noto una certa acidità nel tono, non è che te la fai sotto perché hai visto la chiara superiorità del mio risultato?
      Grazie per il premio. adesso lo vengo a ritirare. <3

      Elimina
    2. oddio ora mi resterà per sempre impressa l'immagine di te con della quinoa che ti esce dal naso.

      Elimina
    3. ma la quinoa che esce dal naso la riusi? E' pur sempre a km zero...

      Elimina
    4. mmmmadreeeeeee!!!
      beh al massimo sarà più condita..

      Elimina
  5. ahahah, immagino già la delusione stampata sul tuo volto di quando non hai ricevuto uno straccio di risposta alla tua email. Prima o poi ti estorco il nome...!
    I tuoi biscotti sono venuti bellissimi e anche le foto quindi potresti anche vincere il premio. Ma a te non importa un fico, tu lo fai solo per il gusto di partecipare :-)
    Ringrazio per la ricetta e bacio le mani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho problemi a dirlo. Mi è talmente stata antipatica che non la seguo piu. e poi se la tira troppo.
      Ah, adesso che ho detto così mi sa che il nome non lo dico piu...

      io ho già vinto. vittoria morale. ;)
      m'inchino.
      io posso, faccio pilates.

      Elimina
  6. Bè io l'idea di mandare una mail lla trovo carina..un po' come...non ti commento solo perchè "devo" farlo/perchè così poi mi ricambi una visita!
    Se ti può consolare all'inizio anche io non mi interessavo degli altri blog...ora invece "perdo" minuti e minuti..spulciando e rispulciando..

    I biscotti sembrano senzazionali.con quella cioccolata un po' sciolta e un po' no...ciao!Impazzisco!

    ps se mi mandassi una mail io ricambierei stra volentieri!:p

    baci baci!
    j.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'interlocutore non era interessato.
      Magari se avessi allegato la foto di questi biscotti sbilenchi... next time, tattica escogitata!
      ;)

      Elimina
  7. Ciccia cara, non ti tolgo dalla blogroll nemmeno se mi insulti, perchè se mai lo facessi avresti dei buoni motivi per farlo no? però ti dico che a me, poco agressiva di natura e sognante un mondo impossibile questa rarefazione e affettuosità della blogosfera mi rilassa e mi piace, e VOGLIO credere che sia per lo più vera... vero è che visto che di blog ce ne sono milioni mi leggeranno quelli cui sono piaciuta e piaccio... mica uno avrà tempo da buttare per leggere qualcuno che lo annoia, quindi dai, crediamo nel buono, nel bello e nella libertà di crederci.
    P.S. perché???? Tu mica sei veneta, quindi tirando a indovinare... veneto il tuo moroso?
    Baci.

    RispondiElimina
  8. Proprio come te, anche io ho scoperto piano piano il mondo dei rapporti tra blogger. All'inizio non ci capivo molto, poi mi sono affezionata all'idea che ci siano persone che mi leggono, che hanno voglia di condividere con me le loro opinioni, o che lasciano anche solo un saluto. Mi piace fare un giro tra i blog, mi sembra di andare a trovare le mie amiche. Non ne posso piú fare a meno! Mi piacciono i tuoi biscotti!

    RispondiElimina
  9. Ma che delizia questi biscotti, sono bellissimi, proprio voglia di rifarli! ^_^

    RispondiElimina
  10. Deliziosi questi biscottini.
    Immagino quanto siano gustosi e friabili, con una tazza di latte per la prima colazione. Che buoni, mamma mia!
    Mi piace molto la ricetta, me la segno :)
    Buona domenica ^_^
    Incoronata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Incoronata! Buona settimana a te!

      Elimina
  11. ciao, ho letto il tuo post e i commenti sopra col sorriso sulle labbra, sei davvero simpatica e originale! capisco in pieno la tua delusione per la mail alla quale non hai ricevuto risposta ma sinceramente tu hai dimostrato una grande sensibilità in quel gesto e anche se io mi son comportata diversamente quando ho aperto il blog, apprezzo molto il modo in cui ti sei inserita.. direi in punta di piedi!! i biscotti immagino siano deliziosi e complimenti anche per le foto!! ahhh io sono Tiziana, piacere di conoscerti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere mio Tiziana! Grazie per questo messaggio!
      Buona settimana anche a te!! A presto

      Elimina
  12. Allora, ho già scritto anche alle altre 2 donzelle...io vi ho scoperto solo adesso ma intendo recuperare...adesso mi farò il week end ripassandomi tutti i post assurdi, divertenti, utili ed irriverenti che mi sono persa fino ad ora!
    La vostra idea del Xmas Project è fantastica e voi siete stramaledettamente simpatiche!
    Inutile dire che già vi seguo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hem herm...per l'Ego io sono a posto cosi.
      Per il contest mi sento in dovere di suggerirti di commentare il post del contest... ;)
      Grazieeee!!

      Elimina
    2. Sto sbirciando qua e là per i vostri blog come una bambina in un negozio di caramelle...non ci sto capendo più una benemerita fava...cosa sto scrivendo e a chi...ma mi diverto un sacco ^_^

      Elimina
    3. Bella Lina vai!! Spulcia, scrivi sui muri e lascia le carte per terra, poi puliamo noi!!!

      Elimina